10 DOMANDE DA PORSI PER ESSERE FELICI

CONDIVIDIMI
felici

autostimaweb.com

In ogni occasione della vita le domande sono potenti strumenti che consentono di accedere ai livelli più profondi della vostra coscienza.

Ecco allora 10 domande da porsi per essere felici e per vivere la vita che si desidera e si merita.

1. Cosa farei se non avessi paura?

La paura è un sentimento utile perché ci mette in guardia e ci tiene al corrente di ciò che succede attorno a noi, ma a volte prende il sopravvento e ci impedisce di fare le cose. Se vi sentite bloccati e incerti chiedetevi: “Cosa farei se non avessi paura?” La risposta è esattamente ciò che è necessario fare.

2. Sto perdendo tempo a fare cose che non sono importanti per me?

Quando ci sentiamo persi, è perché non stiamo seguendo la nostra bussola interna e stiamo solo andando con il flusso. Stop per un minuto, prendere un respiro profondo e chiedersi: “Sto facendo quello che voglio davvero fare o sto sprecando tempo a fare cose che non mi interessano?” Il tempo non torna indietro e  una volta che è andato, è andato. Pensate saggiamente su come trascorrere il vostro tempo, perché ogni minuto è prezioso.

3. Voglio essere giusto o felice?

Non vivere in conflitto. Due persone che hanno opinioni diverse potrebbero avere entrambe ragione! Ha senso discutere con la gente solo per il gusto di far prevaricare la propria opinione su quella degli altri? Non rende forse più felici convivere con le diversità di opinioni e trarre il meglio dal confronto?

4. Che cosa posso imparare dai miei errori?

Ognuno commette degli errori e quando ciò avviene bisognerebbe prenderne il meglio: gli errori sono lezioni da imparare. Essi sono necessari per capire cosa deve essere cambiato e ciò che può essere migliorato. Se non abbiamo fatto degli errori, come potremmo fare progressi ed evolvere?

Invece di giudicare voi stessi per qualcosa che avete fatto di sbagliato, chiedetevi: “Cosa posso imparare da questa situazione? Che cosa devo fare di diverso?”

5. Qual è il messaggio che la vita sta cercando di comunicarmi?

A volte la vita è dura, complicata e crudele, ma si sa, la vita funziona sempre per noi, non contro di noi. Qualunque cosa accada è il passo necessario per andare al livello successivo, ci fa crescere e diventare più consapevoli. Niente è un castigo. Quando succede qualcosa di improvviso o importante, chiedetevi: “Qual è il messaggio che la vita sta cercando di trasmettermi? Che cosa mi sta capitando e dove sto andando?”.

6. Cosa mi fa sorridere?

Sorridere è così semplice, ma così potente. Rilascia tutte le tensioni, ci fa sentire felici e apprezzati dalle persone che ci circondano. E’ vero, spesso degli ostacoli ci bloccano la strada, ma il più delle volte, li facciamo sembrare più grandi di quello che sono. Sorridere fa luce alla vita!

7. Di che cosa sono più grato?

Le persone felici non hanno necessariamente la situazione migliore, ma sicuramente sanno trarre il meglio da ciò che hanno. Molto spesso prendiamo le cose per scontate e ci dimentichiamo di apprezzare i doni che la vita ci fa. La gratitudine è una spinta alla felicità. Quando esprimiamo la nostra gratitudine, respiriamo il dono della vita che ci circonda. Siamo felici e rendiamo le persone intorno a noi felici.

8. Chi o che cosa devo perdonare?

Il per-dono è dono che fate a voi stessi. Ciò non significa far finta che non sia successo nulla; significa rendersi conto che qualcosa è realmente accaduto, che ci ha fatto soffrire, ma che la vita va avanti. Perché portare il rancore con voi? Se si resta bloccati nel passato è impossibile vivere e amare il futuro. Perdonare significa dare voi a stessi il permesso di andare avanti con la vostra vita e fare spazio nel vostro cuore per nuove esperienze incredibili.

9. Qual è il mio sogno?

I sogni esprimono i nostri valori più profondi, quello in cui crediamo e chi realmente siamo. E’ importante, per riuscire a sognare ad occhi aperti, visualizzare ciò che si desidera dare a questo mondo e accedere così al proprio potenziale. Se si rinuncia ai propri sogni, si rinuncia a vivere.

10. Qual è la mia vocazione?

Quando ci sentiamo depressi è perché siamo troppo concentrati su noi stessi. La felicità deriva dall’aiutare gli altri. Per essere veramente felici, quindi, bisogna mettere da parte se stessi e imparare a contribuire al benessere degli altri. Ci sono mille modi per farlo, dovete solo scoprire la vostra vocazione.

Ogni mattina, quando vi svegliate, ponetevi queste domande e poi continuate a rifletterci durante il giorno, cercando di adattare i vostri comportamenti in modo da essere veramente felici. La sera poi, quando ritornate a letto, ripensate a tutte le piccole cose che avete fatto durante la giornata che vi hanno fatto sentire meglio: vi accorgerete che c’è un filo logico che le lega e se lo seguirete riuscirete a cogliere il senso che volete dare alla vostra vita.

Se l’articolo vi è piaciuto e pensate possa essere utile anche ad altre persone che meritano di essere felici, aiutatemi a condividerlo!

Sergio Amatulli

E se non volete perdervi le prossime news iscrivetevi alla nostra newsletter!

ISCRIVITI QUI

Facebook Comments
Sergio Amatulli

Sergio Amatulli

Executive e Team Coach, Fondatore di Human Performance Italia at Autostimaweb
Esperto in Psicologia del cambiamento, Coaching e Sviluppo Risorse Umane, ha sviluppato progetti di respiro nazionale ed internazionale per noti marchi e aziende medie e grandi dimensioni e di diversi settori.
E’ curatore del blog di riferimento sul Coaching aziendale in Italia e redattore di testi e articoli sul Coaching e sullo sviluppo dell’Intelligenza Emotiva.
E’ un Coach certificato a livello nazionale ed internazionale, e per noi di Autostimaweb sarà supervisore, mentore, e fonte di ispirazione.
Sergio Amatulli
CONDIVIDIMI

One Response

  1. Amado 07/01/2016

Lascia un commento!!!

Resta Aggiornato
Iscriviti Ora

Alla nostra mailing list per ricevere articoli interessanti e aggiornamenti nella tua casella di posta.

Grazie per esserti iscritto.

Qualcosa è andato storto.