I 7 PRINCIPALI ALIMENTI CHE CAUSANO GONFIORE

CONDIVIDIMI
gonfiore

autostima web.com

Affronteremo in questo articolo una problematica relativa all’alimentazione molto comune un po’ per tutti.

E’ un tipico fastidio che può presentarsi in diversi momenti della giornata, ovvero, ci si trova con il classico gonfiore di pancia e stomaco dopo i pasti o durante il resto del giorno.

Se ci fermiamo a riflettere insieme, questo gonfiore, capita con alcuni particolari alimenti che ingeriamo.

La domanda ora sorge spontanea; quali sono gli alimenti che più di tutti gonfiano pancia e stomaco?

In molti si domandano il perché della pancia gonfia, poiché l’addome è una parte del nostro corpo che tutti sogniamo piatta e tonica, ma che per varie cause non sempre è come vorremmo.

Le cause dietro queste spiacevoli inconvenienti possono essere imputabili ai pasti che consumiamo.

Il gonfiore può, infatti, derivare da un pranzo o una cena consumati per esempio troppo in fretta con presenza di aria ingerita durante la deglutizione (come succede ai fumatori), oppure succede quando si mangia troppo o, ancora, se si mangiano cibi sani, ma ricchi di fibre in grado di fermentare e creare del gas nel tratto digestivo.

E’ arrivato il momento di scoprire quali sono questi 7 alimenti che possono causare questa sensazione di imbarazzo e, soprattutto, come fare per porvi rimedio.

1) Verdure crucifere

Quando parliamo di verdure crucifere intendiamo nello specifico i cavoli di Bruxellesbroccoli e cavolfiori: queste verdure possano causare gas e gonfiore perché formano gas nel nostro intestino.

Le crucifere contengono antiossidantivitamine e minerali, quindi è bene consumarli in ogni caso, facendo parte di una alimentazione sana.

Di sicuro può essere d’aiuto, senza alcun dubbio, la cottura a vapore e iniziare con il consumo di piccole porzioni da aumentare nel tempo.

2) Legumi

Altri alimenti buoni ma sempre troppo incriminati per questo fastidioso gonfiore addominale sono proprio i legumi, come lenticchie e fagioli secchi, ceci e piselli. Sono ottimi per una sala alimentazione; ricchi di fibre e proteine e tante altre proprietà nutritive. Cosa possiamo fare per mangiarli ma senza sensi di colpa per l’imbarazzo e soprattutto senza che si facciano sentire?

Intanto iniziamo a consumarne piccole porzioni, per fare abituare l’organismo con il tempo e la costanza, oppure possiamo aiutarci con un digestivo dopo averli mangiati o frullarli per eliminare la buccia che è colei che provoca aria nella pancia. Molto importante anche la cottura: soprattutto per i legumi secchi, devono essere ben cotti e si può usare il bicarbonato durante la cottura.

3) Latticini

Passiamo ad un altro alimento che ad alcune persone può causare seri problemi di digeribilità.

Quando parliamo di latticini intendiamo: il latte, i formaggi e i prodotti lattiero – caseari, in generale.

Sono alimenti “amici” perché fin da neonati ci nutriamo di latte, prima materno e poi vaccino, e continuiamo a prenderlo finché qualche fastidio non inizia a sentirsi.

Purtroppo per coloro che soffrono di intolleranza al lattosio può essere un problema, proprio perché non hanno quell’enzima per digerire bene gli alimenti che lo contengono.

La soluzione che si consiglia per chi soffre di questa intolleranza è quella di optare per i molti prodotti alternativi, come il latte di soya, riso, mandorla, comunque ricchi di calcio e proteine (quello di mandorla in particolare è ricco di calcio, mentre il latte di soya è ricco di proteine). Può essere utile variare, oppure provare il latte ad alta digeribilità senza lattosio.

4) Bevande gassate

Finora abbiamo visto alimenti che causano gonfiore ma nutrienti e indispensabili, ora è il turno delle bevande gassate, e se vogliamo trarre un beneficio per la nostra pancia gonfia sarebbe meglio evitarle o almeno limitarle, poiché si può farne benissimo a meno. Esse producono solo gas e contengono molto zucchero (che di per sé solo lo zucchero crea gas nell’intestino), perciò le bevande gassate sono una delle maggiori cause del gonfiore alla pancia.

La soluzione migliore sarebbe quella di evitare bibite gassate e alcol, in modo tale da non incorrere in gonfiori spiacevoli ed eruttazioni. Ci possiamo di sicuro concedere un bicchiere di vino rosso durante i pasti.

5) Cibi grassi

Altra categoria da limitare ma non eliminare completamente sono i cibi grassi (il fritto in particolare, il burro, strutto, ecc…).

Questi alimenti contengono molto grasso, quindi risultano difficili da digerire per il nostro intestino, e soprattutto in grandi quantità provocano gonfiore addominale e alla lunga compromettono lo stato della nostra salute.

In questo caso, non c’è molto da fare, se si ha esagerato con i cibi grassi occorre stare tranquilli ed aspettare che passi (le tisane alle erbe possono aiutare a facilitare la digestione) e il consiglio per non incorrere in queste situazioni è limitare le porzioni.

6) Dolcificanti

Come avevo accennato per le bevande gassate, lo zucchero in eccesso provoca gonfiore addominale, lo stesso vale per i dolcificanti che, in generale, possono essere causa della pancia gonfia.

I composti all’interno dei dolcificanti sono sorbitolomannitolo e xilitolo e sono considerate sostanze sotto accusa, in quanto non riusciamo a digerirle bene e provocano fastidiosi gonfiori, ad esempio sono facili da trovare nei chewingum e le caramelle con e senza zucchero.

7) Cereali

Infine, facciamo rientrare nella nostra lista anche i cereali integrali.

Altro alimento ottimo per l’alimentazione sana, come le verdure crucifere e legumi, in quanto ricchi di sostanze nutritive e fibre, ma ahimè anch’esse provocano gas nella pancia.

Sempre per lo stesso motivo: la presenza di molte fibre nei cereali, che l’intestino non riesce a digerire.

L’importante in questo caso, anche se è un consiglio utile per tutti gli alimenti, non esagerare con le porzioni, ma abituare il nostro corpo ad assumerne gradualmente le fibre, in modo tale che il nostro organismo inizierà ad assimilarlo al meglio. Il nostro sistema digestivo man mano sarà in grado di adattarsi alla fibra in eccesso e porterà così ad una diminuzione di gas nell’intestino e di conseguenza una diminuzione di gonfiore alla pancia nel corso del tempo.

Spero che questi consigli ti siano utili: ricordateli bene e se vuoi avere più informazioni a riguardo, non esitare a commentare o contattarci.

Concludo questo articolo precisando che non sono una dietologa, ma una coach appassionata di alimentazione che offre consigli per una sana alimentazione.

L’alimentazione rimane sempre l’argomento più discusso di questi ultimi anni, poiché sappiamo quanto sia importante alimentarci bene, ma non sempre sappiamo come comportarci.

Il blog di Autostima web  ti consiglia cosa mangiare e come fare per rispettare le abitudini del mangiar sano.

“Dimmi cosa mangi e ti dirò che sei!”

Seguici per non perderti i prossimi articoli!

ISCRIVITI QUI 

Veronica Altosinno

Facebook Comments
Staff Autostimaweb

Staff Autostimaweb

Lo Staff di AutostimaWeb.com at Autostimaweb
Siamo un gruppo di Coach professionisti che dopo anni di esperienza e preparazione sul Coaching e sulla crescita personale, abbiamo creato il progetto chiamato Autostimaweb per tutti coloro che sentono il bisogno di migliorarsi e ottenere davvero dei risultati tangibili attraverso il Coaching.
Tutti i nostri professionisti hanno seguito approfonditi e specifici percorsi formativi sulla Psicologia del Cambiamento e sul Coaching, e sono tutti certificati come Coach professionisti.
La maggior parte di noi ha frequentato percorsi specifici con Human Performance Italia.
Staff Autostimaweb
CONDIVIDIMI

Lascia un commento!!!

Resta Aggiornato
Iscriviti Ora

Alla nostra mailing list per ricevere articoli interessanti e aggiornamenti nella tua casella di posta.

Grazie per esserti iscritto.

Qualcosa è andato storto.