TRATTIAMO I FIGLI COME PERSONE O COME BURATTINI? LA DIPENDENZA AFFETTIVA

CONDIVIDIMI

 

LA DIPENDENZA AFFETTIVA-min

Il primo legame affettivo tra genitori e figli è l’amore, necessario per costituire le basi per le successive esperienze sentimentali.

L’amore genitoriale e quello per i figli, a differenza di molti altri legami, hanno la caratteristica di realizzarsi tra individui che non si sono scelti. Il genitore principalmente decide di concepire riponendo nel figlio o figlia che sia, un ideale. I figli nascono e, non potendo stabilire l’amore per i propri genitori, alcuni faranno anche fatica ad accettarli per quello che sono.

La capacità di amare incondizionatamente un bambino, di fornirgli le cure necessarie, la protezione di cui ha bisogno e l’affetto che richiede, perché diventi un adulto sano e autonomo, non è la capacità genitoriale che tutti hanno nel DNA, ma bensì il frutto di un equilibrio e di consapevolezza.

Ci hanno sempre insegnato che, per essere una buona famiglia e dare una giusta impressione, i genitori devono essere uniti e devono essere capaci di prendersi cura dei propri figli crescendoli nella maniera più adeguata. Ma, questa figura di ‘famiglia perfetta’, spesso non rappresenta la realtà. Infatti, molte coppie stanche, nevrotiche, divise e a volte sfibrate, senza saperlo possono generare un figlio con l’intento di ridarsi un senso e di stabilire una tregua all’infelicità coniugale. Questa è probabilmente l’origine della manipolazione affettiva dei genitori nei confronti dei figli.

In questi casi, ad esempio, il genitore manipolatore utilizza inconsciamente il figlio per aumentare l’affetto del coniuge, oppure al bambino viene attribuito egoisticamente il ruolo di soddisfare i bisogni affettivi, di compensare l’infelicità coniugale ed esistenziale del genitore. In altri casi invece, il figlio viene utilizzato come la cosiddetta ‘banca genetica’ cioè deve riprodurre in forma migliorata e realizzare i sogni mancanti dei genitori, conservando però l’identità della famiglia (deve fare lo stesso lavoro dei genitori e comportarsi come tali).

Se non viene eseguito tutto ciò, la pena che il bambino va a scontare è il silenzio, la punizione e il ricatto affettivo.

Ed è proprio dal ricatto affettivo che i bambini rischiano di trasformarsi in burattini emotivi obbligati ad indossare una sorta di maschera da tenere per tutta l’infanzia, per dare l’idea di essere i figli perfetti; o addirittura i figli problematici per compiacere i genitori manipolatori, e far si che la loro vita diventi uno spettacolo teatrale. Da non dimenticare che, nelle famiglie dove i genitori manipolano i figli, questa crudele impostazione di ruolo può essere portata avanti fino in età adulta per poi crollare drasticamente causando lutti o conflitti.

Ovviamente i figli, una volta adulti, sentiranno la necessità di sottrarsi allo stile di vita e alla disfunzionalità affettiva di cui sono sempre stati oggetti inconsapevolmente ed egoisticamente. Di conseguenza restituiranno ai genitori il peso della responsabilità non accettata di cui sono stati vittime negli anni precedenti.

Tre modi possono essere utilizzati per realizzare il tentativo di svincolo: per contestazione o conflitto, per auto-annullamento o resa, o addirittura attraverso sintomi.

Contestazione o conflitto: tradire le aspettative dei genitori, fallire e violare i codici familiari.

Auto-annullamento o resa: manifestare il bisogno di avere l’approvazione dei genitori oppure continuare a condurre lo stereotipo di stile di vita famigliare.

Sintomi: depressione, ansia, panico, fobia sociale, immaturità e dipendenza affettiva, solitudine e psicosi.

Queste tre condizioni si associano alla dipendenza e alla manipolazione affettiva di almeno uno dei genitori. I fattori di rischio si evidenziano nell’eccessivo controllo di autonomia del figlio, vissuto non come individuo autonomo e capace, ma come fragile e inadeguata emanazione del genitore.

Quindi, durante una giusta terapia, più la dipendenza affettiva verso i figli è strutturata, meno si coinvolgeranno i genitori. Ma questi ultimi tenderanno a indietreggiare perché l’analisi andrebbe a modificare la sfera e l’equilibrio su cui hanno fondato prima la coppia e poi la famiglia.

 

E come diceva Gandhi ‘Un genitore saggio lascia che i figli commettano errori. È bene che una volta ogni tanto si brucino le dita.’

 

Per ulteriori informazioni ed approfondimenti, puoi seguire questo link all’articolo di Enrico Maria Secci.

 

Se ti è piaciuto l’articolo, dimmi cosa ne pensi commentando qui sotto e aiutandomi a condividerlo.

E non dimenticarti di iscriverti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato!

 

Federica Schiavon

ISCRIVITI QUI

SULL’AUTORE: Lavoro per Human Performance Italia con l’incarico di Training e Marketing Assistant. Sono la prima figura che i clienti incontrano, infatti mi occupo di gestione dei clienti e di prospect, e seguo tutto quello che riguarda la comunicazione e la promulgazione dei nostri eventi, attraverso l’aiuto degli altri collaboratori.

Svolgo anche l’attività di assistente d’aula sviluppando così anche la mia passione per le tematiche di ‘sviluppo personale’ e della formazione.

Facebook Comments
Staff Autostimaweb

Staff Autostimaweb

Lo Staff di AutostimaWeb.com at Autostimaweb
Siamo un gruppo di Coach professionisti che dopo anni di esperienza e preparazione sul Coaching e sulla crescita personale, abbiamo creato il progetto chiamato Autostimaweb per tutti coloro che sentono il bisogno di migliorarsi e ottenere davvero dei risultati tangibili attraverso il Coaching.
Tutti i nostri professionisti hanno seguito approfonditi e specifici percorsi formativi sulla Psicologia del Cambiamento e sul Coaching, e sono tutti certificati come Coach professionisti.
La maggior parte di noi ha frequentato percorsi specifici con Human Performance Italia.
Staff Autostimaweb
CONDIVIDIMI

Lascia un commento!!!

Resta Aggiornato
Iscriviti Ora

Alla nostra mailing list per ricevere articoli interessanti e aggiornamenti nella tua casella di posta.

Grazie per esserti iscritto.

Qualcosa è andato storto.